Domande frequenti


F.A.Q. – Domande Frequenti sull’attività di assistenza offerta dal Centro

Quando è possibile effettuare una visita?
Come viene svolta l’attività assistenziale?
Con quale frequenza bisogna recarsi alle visite di controllo?
Come vengono programmate le visite?
Cosa succede durante la visita?
A quali controlli vengono sottoposti i pazienti?

Quando è possibile effettuare una visita?
Le visite ambulatoriali/DH vengono effettuate dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 15.30.

Come viene svolta l’attività assistenziale?
Presso il nostro Centro l’attività assistenziale si articola in periodici ricoveri in regime ordinario nonché di day hospital, in visite e prestazioni ambulatoriali di tipo diagnostico, terapeutico e riabilitativo da parte delle diverse figure professionali dedicate.

Quando necessario, il centro provvede ad organizzare un ricovero o un trattamento per via endovenosa a domicilio entro 24-48 dal momento della richiesta. Quando possibile, la terapia antibiotica endovena viene somministrata in ospedale per i primi giorni per poi essere continuata a casa. Ciò permette un più facile e precoce controllo di eventuali reazioni avverse a farmaco.

Con quale frequenza bisogna recarsi alle visite di controllo?
La cadenza dei controlli ambulatoriali varia in relazione all’età ed alle condizioni cliniche del paziente, in media ogni 3 mesi.

▹I bambini con diagnosi recente o i pazienti con patologia grave vengono visitati anche mensilmente (quando necessario);
▹I bambini con fenotipi lievi o FC atipica vengono visitati ogni 3-6 mesi.

Come vengono programmate le visite?
Le visite vengono programmate secondo un criterio di segregazione di germi per evitare che la frequentazione del Centro possa rappresentare occasione di acquisizione di infezioni crociate. Ciascun paziente accede quindi all’ambulatorio/Day hospital su appuntamento, concordato in una data compatibile dal punto di vista microbiologico.

Cosa succede durante la visita?
Ogni visita include:
▹ un esame clinico di routine
▹ registrazione dei parametri auxologici, dell’ossimetria
▹ un test di funzionalità polmonare ( spirometria) nei bambini collaboranti
▹ una coltura del campione di escreato o aspirato faringeo profondo.

In occasione di ogni visita la terapia viene rivista e ogni cambiamento del trattamento ampiamente discusso con il paziente e la famiglia.

A quali controlli vengono sottoposti i pazienti?
In occasione dei controlli periodici in DH e a ricovero i pazienti effettuano controlli clinico-laboratoristici e strumentali secondo le cadenze previste da protocolli interni.
Fanno parte del monitoraggio clinico:
▹ esami biochimici
▹ esami microbiologici
▹ esami radiologici (radiografie, TAC)
▹ esami strumentali (ecografia, pHmetria, endoscopia, mineralometria ossea)
▹ consulenze periodiche con il fisioterapista che fornisce o valuta i programmi di fisioterapia prescritti; vengono forniti
▹ supporto psicologico quando richiesto
▹ consulenze specialistiche quando necessarie (nutrizionale, diabetologica, ORL, chirurgica, ostetrico-ginecologica, andrologica).
Clicca qui per accedere alla check list completa degli esami strumentali da programmare.